Crowdlab: non è un convegno, non è un workshop… ma allora che cos’è? Esperti e buone pratiche a disposizione per un lavoro condiviso

crowd8

Eccoci arrivati all’ultimo capitolo di Quando dico biblioteca!

Un percorso, iniziato lo scorso Dicembre, che è stato a tutti gli effetti un viaggio che ci ha portati a esplorare la biblioteca CiviCa di Calenzano, la biblioteca comunale di Scandicci, le Oblate di Firenze e di incontrare e coinvolgere chi nelle biblioteche lavora e chi ci “vive”.

In questi mesi, abbiamo iniziato intervistando i responsabili delle tre biblioteche, ci siamo confrontati con loro sulle questioni del presente per riflettere sulle prospettive future; abbiamo conosciuto e ascoltato i referenti delle associazioni che collaborano attivamente con le biblioteche; abbiamo poi coinvolto attraverso i focus group i diversi portatori di interesse (case editrici, associazioni rilevanti sul territorio, pubbliche assistenze, rappresentanti del mondo scolastico e universitario, librerie) che hanno contribuito ad arricchire il quadro informativo e il confronto. Abbiamo  infine distribuito un  questionario sulla percezione e la soddisfazione degli utenti, raccogliendo nelle tre biblioteche più di 700 risposte.

Siamo giunti quindi al terzo capitolo del progetto: il Crowdlab.
Sabato 13 maggio dalle 9.00 alle 13.00 presso l’Auditorium Nuovo Centro Rogers di Scandicci si svolgerà l’evento finale, aperto a tutti, durante il quale avremo modo di confrontarci, a partire da quanto emerso fino ad adesso dal percorso, e costruire insieme gli esiti della partecipazione.
Il Crowdlab è un metodo appositamente “brevettato” da Sociolab per rivoluzionare l’assetto di un convegno tradizionale e integrare in una dinamica fluida e interattiva il momento di ispirazione fornito da esperti di calibro nazionale, che il momento di coinvolgimento attivo dei partecipanti.
I tre esperti che abbiamo invitato (e che vi presenteremo a breve!) offriranno una prospettiva di alto profilo sui tre argomenti emersi con maggior forza dal percorso: gli spazi e la loro organizzazione, le politiche culturali, l’architettura dell’informazione. Ogni intervento ispiratore sarà seguito da un momento di confronto tra i partecipanti che, divisi in piccoli gruppi, potranno formulare domande condivise da sottoporre in un secondo round al relatore.

Una serie di sessioni di presentazione, discussione, domande e risposte – scandite da tempi certi grazie ai facilitatori presenti in sala –   per conoscere buone pratiche, contaminarsi  e disegnare insieme proposte sul futuro delle biblioteche di pubblica lettura.

… La partecipazione è libera, gratuita e fortemente consigliata! Basta iscriversi a questo link: https://www.eventbrite.it/e/registrazione-immaginare-biblioteche-33846459672

Vi aspettiamo, dunque,  per immaginare insieme la biblioteca di domani come spazio aperto di cultura e animazione, come luogo di coesione sociale!

A breve presenteremo i relatori del  Crowdlab, continuate a seguirci!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...